Corona, il ritmo del 1994

Negli Anni Novanta la musica dance dominante era di stampo europeo, e la maggior parte dei progetti parlavano italiano! Poco importa se i testi delle canzoni fossero in inglese, o se le vocalist fossero straniere, come la bella e sinuosa brasiliana Olga De Souza. Quanti l’hanno conosciuta col nome di Corona? Quasi tutti, presumiamo, eppure non si trattava del suo nome d’arte, ma di un vero e proprio marchio dance “Made in Italy”, che in quel decennio produsse una notevole quantità di hit da classifica.

Il primo single coincise anche con il maggior successo della band“The Rhythm of the night”. Pubblicato nell’autunno del 1993, restò in cima alle classifiche quasi per l’intero anno successivo; pochi sanno che nonostante nei video promozionali, nelle ospitate e nei live la performer fosse proprio la bella Olga, la voce registrata nel disco è della nostrana Jenny B. (che in quegli anni si prestò anche per altre produzioni del genere, che tratteremo più avanti).

Nell’immaginario collettivo, comunque resta la figura di Olga:

Il successo di “The Rhythm of the Night” fu globale, tanto da arrivare alla posizione numero 11 della Billboard Hot 100 americana. La fama di Corona si attenuò al declinare del decennio: l’album “Walking on Music” del 1998 ottenne buoni riscontri ma non paragonabili alla precedenti release, d’altronde si trattava della fase crepuscolare dell’eurodance.

Facci sapere i tuoi ricordi!

Leave a reply